La nostra storia

BREVE CRONISTORIA di RADIO NON TACERE

In un incontro del Coniglio Pastorale Parrocchiale della Parrocchia del Rosario, in Copertino, tenutosi nel
secondo semestre del 1986, proprio mentre si discuteva di cosa proporre e realizzare per
arrivare ai ” lontani”, la Prof. MARISA CORDELLA, ripropose l’idea della Radio.

Certo era una ispirazione della divina Provvidenza perché poco dopo la radio parrocchiale incominciò ad essere una presenza desiderata e “coccolata”, specialmente da parte dei giovani.

Essi si entusiasmarono, furono comprate le attrezzature tecniche, un giovane MASSIMILIANO BASO, purtroppo defunto, le montò, facendosi aiutare da tanti altri. Oggi un ricordo pieno di gratitudine va a:

Montefrancesco Giuseppe; Montefrancesco Donatello; Tommaso Greco e la signorina, Caterina D’Ostuni, che in seguito, divenne sua moglie; Marcello Leo; Ettore Vantaggiato; Antonio Bolognino; Salvatore Calasso, Pierino Alemanno e Pinuccia Nestola. Questi per amore e passione, altri perché pensavano che la Radio potesse essere una fonte di guadagno, comunque tutti erano quasi ogni giorno presenti per prestare l’aiuto necessario. RADIO NON TACERE ebbe subito un gran successo di ascolto; io credevo che interessasse solo gli anziani che servendosi di essa, potevano seguirei momenti liturgici della Comunità, ma poi appresi dai miei alunni del Liceo Classico di Nardò, che molti giovani la ascoltavano, soprattutto per i programmi musicali!

Le onde della nostra Radio giunsero a Leverano, a Porto Cesareo, a Boncore, alla Cenate di Nardò, a Santa Caterina, a Santa Maria al Bagno; a Gallipoli, Galatone, San Nicola, San Simone, Aradeo, Galatina, Tuglie.

In Radio si tenevano:

  • dibattiti religiosi e dibattiti partitici;
  • programmi augurali, organizzati dalle scolaresche che ne facevano richiesta e che erano molto seguiti da tutti, ma soprattutto dalle famiglie degli alunni, per i quali era una esperienza unica ed entusiasmante;
  • trasmissioni sul mese di maggio in onore della Mamma celeste, con le catechiste e i ragazzi del Catechismo.

La nostra Radio inoltre, é stata sempre disponibile a rispondere alle richieste di parrocchie e del Santuario S. Giuseppe da Copertino per trasmissioni particolari, come la NOVENA DI SAN GIUSEPPE; IL PREMIO d. ROSARIO TRONO; eventi speciali della vita di parrocchie o singoli sacerdoti e, in campo civile, la trasmissione in diretta del Consiglio Comunale, per l’informazione e la formazione civica dei cittadini.

Quando sono stato nominato parroco della Chiesa Madre (Ottobre 2006) di Copertino, ho trasferito la RADIO perché nello spirito dell’apostolato paolino continuasse ad essere strumento privilegiato nell’annunciare Cristo Signore- Via Verità e Vita- all’uomo di oggi con i mezzi di oggi e contribuisse a fare della parrocchia istituzionale, limitata da sicuri confini topografici, una “PARROCCHIA DELL’ETERE” raggiungendo sempre più persone a noi sconosciute.

La mia malferma salute e la mancanza di una equipe che collaborasse nel portare avanti questo ” ministero”, hanno causato una ridotta funzionalità della stessa, ma ora il “FUOCO dello SPIRITO SANTO”, che divampa nel cuore della nuova responsabile, Sig.ra Avv. FABIANA ABBADESSA, alla cui saggezza è delegato ogni compito e ogni decisione, sta facendo crescere l’entusiasmo di un bel gruppo di collaboratori e questo mi convince interiormente che se essi si impegneranno non per emergere, ma per servire, ognuno felice di dare il proprio contributo alla causa comune, nella certezza che anche dopo che sarò nella Parola, la nostra Radio non sarà spenta, ma continuerà meglio e più di prima. Maria Santissima, la prima giornalista di Gesù, benedica tutti, ora e ogni giorno della vita. Copertino, 21 Maggio 2020

Sac. Giuseppe SACINO, detto d. Pinuccio

LinkedIn
Share